Dieta Alcalina tra miti e verità

Oggi si sente parlare tantissimo dei miracoli della dieta alcalina.In pratica, consiste nel sostituire cibi acidificanti con cibi alcalinizzanti migliori la salute.Ma ci sono delle prove? La dieta alcalina è davvero miracolosa come dicono?Diamo uno sguardo più da vicino…

Che cos’è la dieta alcalina?

La dieta alcalina è anche conosciuta come dieta acido-alcalina.Si basa sul principio che il cibo che mangi può alterare l’acidità o l’alcalinità (il pH) del tuo corpo.Quando metabolizzi il cibo e ne estrai l’energia, bruci il cibo, solo che questo processo avviene in un modo lento e controllato.Bruciando, il cibo lascia un residuo, proprio come quando bruci legna in un forno.Questo residuo, che possiamo chiamare “cenere”, può essere acido o alcalino (o neutro)…Chi segue questo regime alimentare, in modo errato, sostiene che questa cenere possa influenzare direttamente l’acidità del tuo corpo.Quindi se mangi cibo che produce acidità, questo rende il tuo corpo acido. Se mangi cibo che produce alcalinità, allora il tuo corpo sarà alcalino. Il neutro non ha effetti.Si dice che l’acidità renda il tuo corpo più vulnerabile alle malattie e ai problemi, mentre l’alcalino sia protettivo. Scegliere più alimenti alcalini, quindi, ti renderà più capace di alcalinizzare la tua dieta e migliorare la salute.Le componenti del cibo che producono acidità sono le proteine, i fosfati e lo zolfo, mentre producono scarti alcalini il calcio, il magnesioe il potassio.Alcune categorie di alimenti sono considerate acidificanti, alcalinizzanti o neutre:

  • Acidificanti: Carne, pollame, pesce, derivati del latte, uova, cereali e alcool.
  • Neutri: Grassi naturali, amidi e zuccheri
  • Alcalinizzanti: Frutta, noci, legumi e vegetali
Dieta alcalina e livelli del pH nel corpo

Quando si parla di dieta alcalina, è importante comprendere il significato del valore del pH. Il valore del pH è l’indice di acidità o alcalinità di qualcosa.Il pH va da 0 a 14:

  • 0-7 è acido
  • 7 è neutro
  • 7-14 è alcalino (o basico)

La maggior parte dei precursori della dieta alcalina suggeriscono di monitorare il pH misurando il pH dell’urina, assicurandosi che sia alcalino (al di sopra di 7) e non acido (al di sotto di 7).Ad ogni modo è importante notare che il valore del pH varia all’interno del corpo. Alcune parti sono acide, altre alcaline. Non c’è un livello standard.Lo stomaco è ricco di acido cloridrico, che porta il pH a valori tra 2 e 3.5 (fortemente acido). Ma questo pH acido è necessario per distruggere il cibo.Al contrario il sangue è sempre leggermente alcalino, con un pH tra 7,35 e 7.45.Se il valore del pH del sangue uscisse da questo range, si avrebbero problemi seri e letali.Ma questo succede solo in caso di gravi malattie, e non ha niente a che fare con il cibo che mangi.

Il cibo influenza il pH dell’urina, ma non del sangue

E’ fondamentale per la salute che il pH del sangue resti costante. Se uscisse dal range, le cellule smetterebbero di funzionare e moriresti nel giro di poco, se non facessi una terapia d’urgenza.Per questo motivo, il corpo ha diversi meccanismi per regolare il livello del pH nel corpo, noti come omeostasi acido-base.Fortunatamente per noi, questi meccanismi rendono pressochè impossibile che qualcosa di esterno possa influenzare il valore del pH del sangue. Se non fosse così, avremmo dei problemi molto seri.Il fatto è che il cibo non può cambiare il pH.Può, invece, cambiare il valore del pH dell’urina, sebbene gli effetti siano irrilevanti.Questo è uno dei modi in cui il corpo regola il pH sanguigno…emettendo acidi nell’urina.Mangia una grossa bistecca, e qualche ora dopo vedrai che l’urina che eliminerai sarà molto più acida.Detto questo, il pH dell’urina è in realtà un indicatore irrilevante del pH del corpo e della salute in generale. Può essere influenzato da tanti altri fattori .Quindi anche se fai un test con la cartina di tornasole e vedi che la tua urina è alcalina, questo non dice niente sull’alcalinità del tuo sangue o sulla tua salute.

I cibi acidificanti non provocano osteoporosi

L’osteoporosi è una malattia delle ossa caratterizzata da una diminuzione del contenuto di minerali nelle ossa.L’osteoporosi è molto comune nelle donne in menopausa, e può aumentare i rischi di fratture.Molti seguaci della dieta alcalina credono che per mantenere un pH del sangue sempre uguale, il corpo prenda minerali alcalini, come il calcio, dalle ossa per tamponare l’acidità del cibo che mangi.In accordo con questa teoria, le diete acidificanti come la dieta occidentale possono provocare una perdita di densità ossea. Il problema di questa teoria è che ignora completamente la funzione dei reni. I nostri reni sono fondamentali per rimuovere gli acidi e regolare il pH del corpo. E’ uno dei loro ruoli principali.I reni producono ioni bicarbonato che neutralizzano l’acidità nel corpo, un processo sostenibile che permette al corpo di regolare il pH sanguigno.Il nostro sistema respiratorio è anche coinvolto nel controllo del pH sanguigno. Quando gli ioni bicarbonato dei reni si legano agli acidi nel corpo, formano diossido di carbonio (che eliminiamo con la respirazione) e acqua (che eliminiamo con l’urina).

Le ossa non sono affatto coinvolte in questo processo

Un altro problema con questa ipotesi è che ignora uno dei principali responsabili dell’osteoporosi, una perdita della proteina collagene dalle ossa.Ironicamente questa perdita di collagene è collegata a bassi livelli di acido ortosilicico e acido ascorbico (vitamina C) nella dieta.Guardando le ricerche, zero studi hanno trovato collegamenti tra acidità della dieta e densità delle ossa o rischi di fratture. Infatti non c’è una relazione tra pH dell’urina e salute delle ossa.Contrariamente alle credenze popolari, sembrerebbe che le diete ad alto contenuto di proteine (che formano acidità) sono in realtà collegate a ossa in salute.Guardando i test clinici, molte recensioni hanno concluso che le diete acide non hanno impatto sui livelli di calcio nel corpo.“ci sono stati numerosi studi sulla manipolazione della dieta per aumentare il contenuto di potassio e “alcalino” della dieta per migliorare la densità ossea o altri parametri di salute delle ossa. Sebbene il carico acido o una dieta acida caratterizzata da un elevato apporto proteico possano essere associati ad un aumento della calciuria, le prove a sostegno di un ruolo di queste variabili nello sviluppo dell’osteoporosi non sono coerenti. Allo stesso modo, studi di intervento con una dieta più alcalina o l’uso di integratori di citrato di potassio o bicarbonato non hanno dimostrato costantemente un beneficio per la salute delle ossa.
Fonte pubmed”

In conclusione la dieta alcalina fa bene o no?

La dieta alcalina è salutare.Infatti incoraggia il consumo di verdura e cibi sani, e fa ridurre l’apporto di cibo raffinato.Ma il meccanismo che c’è dietro non è ancora stato supportato da studi definitivi sull’uomo.Acido e alcalino sono due componenti importanti del nostro corpo, preziose entrambe. Purtroppo, chi insiste sul problema dell’acido/alcalino attribuisce erroneamente all’acido tutta la negatività e all’alcalino la positività.Gli acidi sono tra i più importanti mattoni del nostro corpo… inclusi amminoacidi, acidi grassi e acido desossiribonucleico (DNA).L’acido rappresenta tutto ciò che è attivo nel corpo, mentre l’alcalino dà riposo e pulisce.Guai a pensare che ogni cosa acida sia negativa e che ogni cosa alcalina sia salutare!Neanche una quantità esagerata di acidità, però, va bene, anzi… troppo acido può contrastare l’assorbimento dei minerali e farci invecchiare più in fretta.

You might also enjoy