5 semplici regole per sostenere un alimentazione cheto

La scorsa settimana, US News ha pubblicato un rapporto sulle diete ” migliori e peggiori ” da seguire per il 2018. Non dedicherò troppo tempo ai problemi con le loro classifiche, ma un aspetto che è emerso è stato che la dieta cheto è considerata una delle diete più impegnative da condurre.Molte persone non intraprendono un percorso alimentare chetogenico perché sembra estremamente difficile: contare le calorie, mangiare solo determinati cibi, non mangiare molti altri cibi, non sapere cosa mangiare fuori al ristorante, tutto ciò fa paura!Nel caso in cui non sai già come funziona, una dieta chetogenica è quella in cui ottieni la maggior parte delle calorie dai grassi, una quantità moderata dalle proteine ​​e pochissime dai carboidrati.La chetogenica ti permette di assumere più grasso, buono, di quanto la maggior parte delle persone sia abituata a mangiare.Ed è qui che la dieta chetogenica diventa intimidatoria. Vedi quanti grassi devi mangiare (e quanti pochi carboidrati puoi mangiare) . La maggior parte delle persone la prova per alcuni giorni con tutto il conteggio delle calorie, poi rinuncia perché ci vuole troppa energia mentale.Ma non deve essere difficile o spaventoso. Ho scritto per te 5 regole per far si che tu possa andare in chetosi senza mal di testa.

Regola 1: pochissimi carboidrati

Non puoi assumere cibi ricchi di carboidrati, cerca di stare al di sotto dei 30 grammi di carboidrati al giorno, questo riferimento è soggettivo, la quantità di carboidrati da assumere varia da soggetto a soggetto.

Regola 2: fai una colazione ricca

Cerca di assumere del grasso durante la “colazione”. Potresti fare colazione con delle uova, avocado ecc…Oppure tè nero o caffè con 1 cucchiaio di burro, burro chiarificato, olio di cocco .Se hai 3 uova, sono 15 g di grasso.. Mezzo avocado è un altro 15. Ogni tazza di caffè “Cheto” è 14 g.

Regola 3: Due fette di carne o pesce

Con 2 fette di carne pesce si assume la quantità di proteine ​​di cui ho bisogno per raggiungere giusti rapporti proteici. Anche questo è soggettivo cambia in base al età, salute, stile di vita.

Questa regola non è perfetta, ma è un semplice punto di partenza.Le migliori carni sono:

  • Manzo (evitare la carne macinata super magra)
  • agnello
  • Coscia di pollo con la pelle
  • Maiale
  • salmone
  • tonno
  • Uova

Regola 4: un grasso in ogni pasto

Otterrai la maggior parte del grasso dalla tua colazione e dalle tue carni grasse, ma devi comunque aggiungerne un po ‘di più a ogni pasto per assicurarti di raggiungere il tuo obiettivo.Il modo più semplice per farlo qualche pezzo di formaggio, oppure una manciata di noci , o aggiungi 1-2 cucchiai di olio EVO o ancora meglio l’olio di cocco, alla tua insalata, otterrai il grasso di cui hai bisogno.

Regola 5: traccia e aggiusta

Se riesci a seguire queste quattro regole, dovresti entrare in chetosi e iniziare a perdere grasso. Ma per assicurarti di farlo con successo, aiuta a fare un certo grado di monitoraggio.Il modo più semplice è monitorare il tuo peso e la circonferenza in centimetri del petto, addome, e arti. Se il tuo peso e i tuoi centimetri stanno diminuendo, probabilmente lo stai facendo bene.Un altro modo semplice per capire se si è in chetosi è quello di comprare i cheto test, sono dei semplici test acquistabili in farmacia o online, funzionano come un normalissimo test di gravidanza. Questi cambieranno i colori in base al livello di chetosi in cui ti trovi. Non sono perfetti, ma ti daranno un’idea approssimativa di se stai entrando o meno in chetosi.Il terzo e migliore metodo è ottenere un dispositivo per il test dei chetoni del sangue. Questo ti consente di vedere molto chiaramente se sei o meno in chetosi, in modo da sapere quanto ti stai attenendo alla dieta.E se i test danno risultato negativo? Molto probabilmente non sei in chetosi e non stai perdendo il peso desiderato. Ci sono tre cose da provare in ordine:

  1. Assicurati di non mangiare davvero carboidrati . Niente dolcificanti, niente condimenti o creme spalmabili , niente noci ad alto contenuto di carboidrati.
  2. Fai un po’ di esercizio fisico. Dedica 1 ora al giorno ad un attività fisica, questo ti permette di bruciare più velocemente dato che l’organismo è costretto ad attingere a più energia.
  3. Riduci l’assunzione totale . Non vuoi ridurre il rapporto tra i grassi, quindi l’ultima cosa da provare (principalmente se non stai perdendo peso) è semplicemente mangiare meno di tutto.

    Esegui questi 3 punti step by step, e non in contemporanea.

Segui queste cinque regole e non dovresti avere problemi a entrare e rimanere in chetosi. La prima settimana potrebbe essere un po ‘dura, ma dopo scoprirai che è una dieta sorprendentemente facile con cui vivere.

Per semplificare tutto ciò puoi inscriverti al prossimo Cheto Event
www.ilchetovivere.com

You might also enjoy